Una pista ciclabile virtuale a portata di laser

Andare in bici di sera può essere molto pericoloso, vuoi per la scarsa visibilità di questi mezzi, vuoi  per la ridotta sicurezza stradale nelle nostre città che solo in pochissimi casi è adeguata, vuoi perchè nelle ore serali, a causa della riduzione del traffico, le automobili tendono a percorrere le strade cittadine a velocità sostenuta. Non sempre ci sono le piste ciclabili e l’illuminazione non è adeguata. Per ovvie ragioni, in tema di sicurezza ciclistica non si scherza mica! C’è chi ha avuto la brillante idea di fornire il faretto posteriore per le bici, di laser laterali in grado di tracciare per terra due strisce luminose disegnando così una pista ciclabile virtuale ben visibile a tutti, e che segue il ciclista per tutta la durata della pedalata. Questa invenzione prende il nome di Bike Lane Safety Light. Vedi foto:


xfire-bike-lane-safety-light-night-bicycle-biking-cycling-lead

 

Si tratta di una lampada da sellino che spara un doppio laser rosso da 5 milliwatt alle spalle del ciclista per segnalarne la presenza alle auto in arrivo. Il laser avanza con la bicicletta creando un perimetro di visibilità fino a due chilometri anche in presenza di lampioni o altra illuminazione. Il proiettore, inoltre, è resistente all’acqua. L’apparecchio, alimentato da due batterie AAA, ovviamente non offre nessuna protezione fisica al ciclista, ma lo scopo di questa pista ciclabile virtuale è indicare agli automobilisti che sopraggiungono la presenza della bici per evitare brutti incidenti.Il dispositivo funge inoltre da normale luce posteriore di posizione grazie ai LED rossi integrati. E’ sicuramente un elemento di protezione per il ciclista urbano, che può essere anche più efficace rispetto ad altri sistemi, come le luci a led o i caschi con airbag.

Il Bike Lane Safety Light è già disponibile a circa 17 euro sul sito Amazon. Con Bike Line Safety Light le nostre passeggiate di sera potranno essere più sicure.

Add a Comment