BikeToWork 2016: dal 16 settembre al 31 ottobre torna la competizione gratuita in bici

Con la “Bike Challenge 2016” andare al lavoro in bicicletta è ancora più divertente.

 Dal 16 settembre al 31 ottobre torna la competizione gratuita che premia la partecipazione di dipendenti e collaboratori.  In arrivo anche la certificazione per le aziende “bike-friendly”

biketowork

Incentivare le aziende a promuovere, tra i dipendenti, l’uso quotidiano della bicicletta nei tragitti casa-lavoro e a diventare, esse stesse, bike-friendly. Questi, in sintesi, gli obiettivi del progetto europeo BikeToWork, portato in Italia da FIABFederazione Italiana Amici della Bicicletta.

Attraverso BikeToWork, FIAB mette a disposizione di realtà imprenditoriali pubbliche o private di ogni dimensione una campagna che valorizza tutti i vantaggi dello spostarsi sulle due ruote e un servizio di consulenza per aiutarle ad attrezzare le proprie sedi per accogliere meglio chi usa la bici.

Momento centrale di tutta la campagna è Bike Challenge 2016, la competizione divertente e gratuita rivolta alle aziende, ai loro dipendenti e collaboratori: una vera e propria gara tra luoghi di lavoro che durerà dal 16 settembre al 31 ottobre. L’edizione di quest’anno vede l’esordio della prima sfida nazionale – Bike Challenge Italia a cui possono aderire aziende e dipendenti di tutta la Penisola, accanto alla seconda edizione della Bike Challenge Milano che, lo scorso anno, ha coinvolto 92 imprese e oltre 2.000 persone, per un totale di 300.000 km in bicicletta in ben 20.262 ‘pedalate’.

Partecipare alle sfide Bike Challenge 2016 è coinvolgente e alla portata di tutti: basta pedalare almeno 10 minuti, ovunque (sul tragitto casa-lavoro o nel tempo libero), e registrare la propria pedalata.

Quattro i passi fondamentali per aziende e lavoratori che vogliono partecipare alla gara:

1) iscriversi su www.biketowork.it o con l’APP LoveToRide (in italiano), è gratis;

2) pedalare almeno 10 minuti, registrando la pedalata tramite l’APP LoveToRide o sul sito biketowork.it;

3) convincere tanti colleghi a “mettersi in sella”;

4) vincere i premi.

Saliranno sul podio le aziende (in gara per categorie in base alla dimensione) che metteranno in sella la maggior percentuale di lavoratori e la realtà che saprà invogliare chi non è abituato a usare la bicicletta. Saranno premiati anche i migliori “ambasciatori” delle due ruote, coloro, cioè che coinvolgeranno più colleghi nell’esperienza del biketowork . “Obiettivo della Bike Challenge, infatti, è stimolare le persone a provare, almeno una volta, ad andare in bicicletta, per scoprire come sia piacevole, veloce, economico e sostenibile spostarsi in città sulle due ruote, e come possa diventare una sana abitudine” – spiega Francesco Baroncini, direttore FIAB.

Tanti i premi in palio per l‘edizione 2016, conquistati o estratti a sorte tra i partecipanti che utilizzeranno l’APP LoveToRide, tra cui molti soggiorni in tutta Italia offerti dal circuito Albergabici.it.

Per informazioni e iscrizioni alla Bike Challenge 2016: www.biketowork.it
Facebook BikeToWork FIAB: https://www.facebook.com/LovetoRideItalia

Add a Comment